“Storia del sindacalismo americano”

2 Aprile 1902 nasce a Catanzaro Carmen Lucia, soprannominata Hatter’s Fighting Lady (Catanzaro2 aprile 1902 – Rochester19 febbraio 1985), è stata una sindacalista italiana naturalizzata statunitense.

Lucia abbandona la scuola all’età di 12 anni motivando che “non le piace il professore” ed inizia a lavorare dall’età di 14 anni nella fabbrica di abbigliamento Steinbloch a Rochester, New York[4].

Nei successivi 15 anni si intensifica il suo coinvolgimento nel sindacato, incluso il Neckwear Workers Union (Unione Sindacale dei lavoratori nel settore Cravatte) e Amalgamated Clothing Workers Union (Sindacato dei Lavoratori nel settore Abbigliamento Misto e Tessile). Segue corsi di recupero degli anni scolastici offerti da YWCA (World Young Women’s Christian Association), che le permettono di partecipare al programma della Summer School Bryn Mawr[5] per le donne lavoratrici nel 1927.[6]

Lucia continua la sua formazione scolastica superiore presso il Business Rochester Institute e di fronte ai dirigenti sindacali della scuola esprime le sue preoccupazioni che gli americani italiani non vengono trattati in modo equo sul posto di lavoro. Gli ufficiali dissentono, e dopo ripetuti tentativi di convincerli del contrario, Lucia rinuncia alla scuola. Poco dopo, Louis Fuchs, il presidente del sindacato dei lavoratori di cravatte (Neckwear Workers Union) la recluta come organizzatrice sindacale nelle fabbriche. Viene inviata ad una fabbrica di cravatte nel Connecticut.

574f389814ed83c464db3739785b737c

Nel corso del 1930, Lucia viene imprigionata e picchiata più volte, mentre organizza proteste sindacali e scioperi. Nonostante ciò, continua il suo lavoro di sindacalista, organizzando lo sciopero 1934 West Coast waterfront strike (uno sciopero dei marinai sul lungomare di San Francisco). Dopo questo sciopero, organizza i lavoratori del Department Store Workers Union (sindacati del lavoratori dei negozi) e The Retail Clerks Association (Associazione Impiegati di vendita al dettaglio) a San Francisco. Organizza altri due sindacati nel 1938 e nel 1941, per i lavoratori dei negozi economici. Allo stesso tempo è un’organizzatrice per i Cap makers International Union[7] dove i manifestanti portano i loro bambini sulle spalle e distribuiscono volantini con scritto “portare via le nostre madri dalle strade. Ai bambini piccoli piace mangiare.”[8]

Nel 1944, Lucia si trasferisce ad Atlanta, dove rimane fino al 1960. Diventa presidente di diverse unioni sindacali tra le quali Georgia State Federation of Labor.

Lucia si ritira nel 1974, vive insieme alla sua famiglia e scrive poesie.[6]

 

1200px-AFL-label

[…]Le prime tracce di organizzazione operaia negli Stati Uniti risalgono a molto tempo prima della loro costituzione in stato indipendente avvenuta nel 1789.   Fin dal tempo in cui gli Stati Uniti erano una colonia inglese esistevano delle associazioni operaie di muto soccorso che avevano come fine la assistenza alle famiglie dei lavoratori in casi di malattia quando il lavoratore contraeva dei debiti od in caso di morte.   Man mano che il mercato americano andava espandendosi ed assumendo un più ampio respiro, le forze della concorrenza agivano in maniera tale da creare un contrasto tra i datori di lavoro, che aveva interesse a una produzione in gran quantità e a buon mercato, e gli interessi dei lavoratori tendenti a salvaguardare le varie specializzazioni ed i salari.

Fin dal 1791, per far fronte alle progressive continue riduzioni dei salari, operai specializzati falegnami, calzolai, tipografi, ecc., si riunirono in organizzazione di categoria nelle città di Philadelphia, New York e Boston.   Questi primi sindacati avevano un carattere strettamente locale.   In generale non erano molto potenti ed avevano conseguentemente una breve durata e molto raramente comprendevano tutti i lavoratori di una determinata categoria.   Nonostante ciò molti istituti sindacali ebbero origine appunto in questo periodo.

scioperi new york

Nel 1800 il principio della contrattazione collettiva fu frequentemente applicato; la figura odierna dell’Agente Sindacale (Business Agent) è derivata dalla necessità, sentita dai primi sindacati, di far sì che i datori di lavoro rispettassero la scala salariale delle categorie operaie.   I <<Tramping Committes>> (Comitati Ambulanti) costituiti da rappresentanti sindacali non retribuiti,  dettero luogo più tardi alla creazione dei <<Walkin Delegates>> (Delegati Viaggianti); funzionari ispettivi specializzati.   La tecnica dello sciopero si sviluppò per ultima; il primo sciopero vero e proprio avvenne nel 1786 e fu dichiarato dai tipografi di Philadelphia, i quali, nello stesso tempo, presero le misure necessarie all’assistenza dei lavoratori in sciopero. […]

Garment_Workers_on_Strike,_New_York_City_circa_1913
primo sciopero a New York

 

Disponibile presso la BIBLIOTECA NAZIONALE UIL ARTURO CHIARI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.