Mostra storica del sindacalismo riformista italiano al XVII Congresso della UIL.

La mostra sulla storia del sindacalismo laico e riformista italiano è stata un’occasione per gettare uno sguardo sull’intera vicenda nazionale del movimento dei lavoratori, ricca di esperienze e personaggi straordinari, a partire dai suoi esordi ottocenteschi.

La storia del sindacato comincia con la rivoluzione industriale, che ebbe inizio in Inghilterra nell’ultimo quarto del Settecento.

In Italia, le prime organizzazioni di lavoratori, le Società Operaie di Mutuo Soccorso, si diffusero  soprattutto dopo l’Unità.

La mostra ha documentato questi inizi e i successivi sviluppi, dalle leghe di resistenza alle federazioni di categoria, alla confederazione.

Una storia tanto più  significativa per noli della UIL in quanto nel sindacato di prima del fascismo, i riformisti sono sempre stati alla guida del movimento.

La mostra ha poi raccontato per sommi capi la vicenda del sindacato nel dopoguerra, a partire dal Patto di Roma del 1944, di cui abbiamo esposto l’originale, e dalle successivi scissioni da cui sono nate UIL, CGIL e CISL.

Vi proponiamo alcune immagini. Bandiere storiche, i personaggi del sindacalismo riformista delle origini, i loghi della UIL, la storia dall’inizio ai giorni nostri, documenti, manifesti, distintivi, tessere.

Nei prossimi giorni, torneremo sui temi più significativi illustrati con la mostra.

Roberto Campo presidente dell’Istituto Studi Sindacali

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.